FAQ:
Home Archivio News ed Eventi Giustizia alternativa, record di mediazioni delle Camere di commercio: 20mila nel 2014

Giustizia alternativa, record di mediazioni delle Camere di commercio: 20mila nel 2014

Quando le parti intervengono, pace fatta in un caso su 3

Record storico per le mediazioni effettuate dalle Camere di commercio: 20.017 quelle  depositate nel 2014, il numero più elevato dall’entrata in vigore del decreto legislativo che introduce l’obbligatorietà del tentativo di mediazione per una serie di ambiti settoriali del contenzioso civile. I 102 sportelli camerali, che rappresentano l’11% del totale degli organismi iscritti nel Registro tenuto dal Ministero di Giustizia, hanno fatto fronte, quindi, al 21% di tutti i procedimenti depositati lo scorso anno. 
Ciò che più conta però, rileva Unioncamere, a prescindere dal considerevole volume di lavoro svolto dalle strutture delle Camere di commercio, è che più di oltre 2mila querelle insorte tra cittadini e imprese, di un valore medio di 116mila euro, si sono risolte in 42 giorni con un accordo gratificante per entrambe le parti. Il risparmio?
Prendendo a riferimento il valore medio e le sole controversie giunte a buon fine, si tratta di oltre 60 milioni di euro. Peccato per quanti hanno scelto di non aderire.

“Abbiamo sperimentato con soddisfazione – evidenzia il presidente diUnioncamere, Ferruccio Dardanello – che quando le parti riescono davvero ad incontrarsi il risultato della mediazione è positivo. Per raggiungere risultati ancora migliori, sarebbe utile che il governo incentivi questo strumento prezioso per cittadini e imprese, in grado di far risparmiare tempo e denaro, e nel quale le Camere di commercio hanno sempre creduto e investono risorse da molti anni”.

 

Comunicato stampa - doc, 392kB