FAQ:
Home Servizio FAQ In quali casi il tentativo è previsto come obbligatorio dalla legge?

In quali casi il tentativo è previsto come obbligatorio dalla legge?

 

Con il D.L. 21 giugno 2013, n. 69, è stata reintrodotta la mediazione quale condizione di procedibilità per tutte quelle controversie in materia di condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria, diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari. Inoltre, esistono ipotesi in cui la legge ha imposto l' obbligatorietà del tentativo di conciliazione, quali la legge 192/1998, art. 10, in materia di subfornitura e la delibera dell' Autorità Garante delle Comunicazioni 182/02/CONS, per le controversie tra operatori telefonici ed utenti. In realtà il legislatore ha reso obbligatorio il deposito della domanda di conciliazione ma non la partecipazione all'incontro.